Partecipa al cambiamento

Il progetto YOUNG LEADERS INTERNATIONAL MEETING, identificando la partecipazione come uno dei settori d’intervento, ha l’obiettivo di sostenere la partecipazione dei giovani alla democrazia rappresentativa e alla società civile, e di sostenere il coinvolgimento e la partecipazione dei giovani e delle organizzazioni giovanili nell’elaborazione, attuazione e valutazione delle politiche mediante lo strumento del dialogo strutturato.

Chi siamo

SOS Europa è un'associazione italiana no profit attivà nel campo dei progetti europei e del volontariato civile.

Quando

Dal 27 al 31 ottobre 2017

Dove

Comune Città di Ciampino,

Sala Consiliare

Contatti

youngleaders@soseuropa.it

Chi finanzia

Il progetto ha ricevuto un contributo economico dalla Commissione Europea

60

Giovani Leader

12

Partner Internazionali

5.000

Giovani coinvolti

37

Ospiti istituzionali

40

Volontari

Programme: Erasmus+ Key Action: Support for policy reform Action Type: Dialogue between young people and policy makers

Partner Istituzionali

Risultati immagini per commissione europea       Risultati immagini per erasmus plus   Risultati immagini per agenzia giovani    Risultati immagini per comune di ciampino

Sponsor

Partner Europei

 

                                 

La priorità tematica del nostro progetto sarà: «Consentire a tutti i giovani di partecipare a un’Europa eterogenea, connessa e inclusiva — Pronti per la vita, pronti per la società».

CONTATTI

Descrizione del progetto

Il progetto YOUNG LEADERS INTERNATIONAL MEETING, identificando la partecipazione come uno dei settori d’intervento, ha l’obiettivo di sostenere la partecipazione dei giovani alla democrazia rappresentativa e alla società civile, e di sostenere il coinvolgimento e la partecipazione dei giovani e delle organizzazioni giovanili nell’elaborazione, attuazione e valutazione delle politiche mediante lo strumento del dialogo strutturato.

Uno degli obiettivi specifici è quello di ideare o modificare leggi nazionali che migliorino la condizione giovanile.

I giovani in Europa mostrano generalmente sostegno e fiducia nei confronti del sistema democratico e dei suoi organismi rappresentativi, ma sono critici quanto al modo in cui il sistema è gestito in pratica e ai risultati che consegue. Per noi giovani è spesso sempre più difficile identificarsi con i canali tradizionali della partecipazione politica, come i partiti politici e i sindacati, ma ci dedichiamo a forme alternative di partecipazione che permettono un margine più ampio di scelta individuale come campagne, petizioni, manifestazioni ed eventi volti a perorare una causa specifica e un cambiamento tangibile nella nostra vita.

Le tecnologie dell’informazione e della comunicazione, in particolare i media sociali e il loro uso in mobilità, offrono nuove opportunità di coinvolgimento e informazione sui processi politici, velocizzano la diffusione delle informazioni e accelerano lo sviluppo di forme alternative di partecipazione.

SOS Europa, insieme a tutti i partner coinvolti, intende utilizzare il dialogo strutturato come strumento per una migliore cooperazione in materia di gioventù, teso a coinvolgere sempre più giovani, in particolare quelli con minore opportunità, nello sviluppo delle politiche dell’EU.

La priorità tematica del nostro progetto sarà: «Consentire a tutti i giovani di partecipare a un’Europa eterogenea, connessa e inclusiva — Pronti per la vita, pronti per la società».

Il concetto di partecipazione politica include in primo luogo la rappresentanza dei giovani nelle strutture della democrazia rappresentativa, vale a dire la partecipazione alle elezioni come elettori, la candidatura alle elezioni e la partecipazione ai partiti politici. La partecipazione politica può anche realizzarsi con l’appartenenza a organizzazioni (giovanili) che perorano gli interessi dei giovani, dibattiti politici faccia a faccia od online e altre forme di riflessione ed espressione culturale. La partecipazione politica può altresì esprimersi nel contesto di attività di sensibilizzazione alla cittadinanza e ai diritti umani e di azioni tese a produrre un cambiamento positivo nella società.

Mediante la partecipazione ai processi politici i giovani possono migliorare la loro comprensione dei processi di definizione dell’opinione e dei diversi interessi in gioco. A livello personale sviluppano competenze sociali, responsabilità, fiducia in se stessi, iniziativa, spirito critico nonché competenze di comunicazione e negoziazione, disponibilità al compromesso, empatia e rispetto delle opinioni altrui.

Gli obiettivi sono:

– Favorire e promuovere la cooperazione intersettoriale e i partenariati tra le organizzazioni giovanili e i prestatori di animazione socio-educativa al fine di sviluppare approcci integrati per quanto concerne i programmi di educazione alla cittadinanza.

– Incoraggiare l’utilizzo di una metodologia di apprendimento non formale al fine di promuovere lo sviluppo di competenze e capacità sociali legate ai valori democratici e ai diritti umani come la libertà di espressione e il rispetto della diversità, tramite la pratica quotidiana dei principi democratici.

– Sviluppare le competenze tecnologiche che permettano agli giovani di accedere, gestire, valutare e creare informazioni utili online.

– Sviluppare strumenti digitali per la partecipazione politica dei giovani in combinazione con elementi presenziali e mettere a punto formazioni adeguate per gli insegnanti, gli animatori socio-educativi, i formatori e i moltiplicatori che lavorano con diversi gruppi di destinatari in contesti di istruzione formale e di apprendimento non formale al fine di raggiungere i giovani a tutti i livelli;

– Incoraggiare la partecipazione dei giovani alle elezioni e nell’ambito delle strutture formali delle democrazie partecipative, come i partiti politici.

– Sostenere le campagne e gli eventi di informazione per i giovani in occasione delle elezioni locali, regionali, nazionali ed europee.

– Promuovere i programmi dell’UE a sostegno dei giovani, come l’Erasmus+.

– Condividere le buone prassi.

Il progetto coinvolge 48 giovani (24 uomini e 24 donne) più 12 decisori politici o esperti nel settore delle politiche per la gioventù, per un totale di 60 partecipanti (di cui 28 con minori opportunità) provenienti da 12 diversi paesi. Il progetto prevede un meeting transnazionale che si svolgerà a Ciampino (Roma) dal 27 al 31 ottobre 2017 e sarà organizzato da SOS Europa in collaborazione con tutti i partner.